Pompe di calore – modulo di sistema

La maggior parte dei cantoni impone il modulo di sistema per pompe di calore come condizione per incentivare la sostituzione di riscaldamenti a combustibili fossili ed elettrici con pompe di calore. Per i cantoni che non finanziano la sostituzione dei vecchi impianti di riscaldamento, è di solito possibile richiedere un sussidio di CHF 1000.-, IVA incl., dall’organizzazione myclimate (www.myclimate.org).

Dopo la fine dei lavori di installazione e dopo la verifica della documentazione presentata dall’installatore da parte di un ufficio indipendente, il committente riceve un certificato dell’impianto da parte della APP. Nella maggior parte dei cantoni e per myclimate questo è un presupposto obbligatorio per il versamento dei incentivi.

L’installatore fattura il costo del certificato dell’impianto al committente. Il certificato costa CHF 245.- + IVA per un incentivo cantonale. In caso dell’incentivo inferiore erogato da myclimate il certificato dell’impianto non viene fatturato.

Nel 2° o 3° anno dopo la messa in funzione della pompa di calore viene effettuato un controllo da parte del fornitore. In questo modo viene garantita l’efficienza energetica dell’impianto e, al contempo, vengono considerati in maniera ottimale i requisiti di comfort degli occupanti l’edificio. Questo lavoro è di solito compreso nell’offerta dell’installatore. Rappresenta un beneficio monetario perché così il costruttore può risparmiare sui costi dell’elettricità.

Scoprire di più sui moduli di sistema per pompe di calore